Dettagli:

UNA STORIA DI SUCCESSO

Conserve Italia

Conserve Italia è un consorzio cooperativo italiano con sede a San Lazzaro di Savena (BO) che si occupa della conservazione e commercializzazione di frutta e vegetali, ed è uno dei maggiori gruppi conservieri in Europa con 8 stabilimenti in Italia, 3 in Francia e 1 in Spagna. Complessivamente, negli stabilimenti del gruppo vengono trasformate ogni anno circa 600 mila tonnellate di materie prime, per un fatturato che si aggira intorno ai 900 milioni di euro.
 
La collaborazione tra Robopac e Conserve Italia è storica, con azioni principalmente rivolte agli stabilimenti francesi e a quello di Pomposa – uno dei più grandi stabilimenti di prodotti alimentari in Italia – e mirate alla sostituzione di singole macchine. Nel 2017 Robopac ha effettuato un intervento più complesso di integrazione della linea presente con una TC500 CW per bottiglie in vetro contenenti passata di pomodoro con divider, e ha posto le basi di stima e fiducia necessarie per attuare, nel 2019, il completamento della linea stessa con pallettizzatore e isola di avvolgimento, consistenti nello specifico in ARES 2ML Pallettizzatore e in un’isola di avvolgimento composta da due Helix 3 per paletta intera e per mezza paletta.
 
Grazie a questo intervento, l’azienda può presentare con orgoglio il suo stabilimento di Pomposa quale uno dei più sviluppati a livello tecnologico, assolutamente personalizzato e con una grande flessibilità che le consente oggi di affrontare le sfide più impegnative del mercato globale.
 
La macchina TC500 CW, infatti, consente un imballaggio secondario di varie tipologie: in vassoio e film, in vassoio alto senza film, o solo in vassoio: questa caratteristica è molto importante anche in ottica di ecosostenibilità, poiché il packaging in vassoio alto consente di eliminare completamente l’utilizzo della plastica, un plus che non può essere applicato a tutte le macchine di questa categoria.
 
Con questo impianto è poi possibile effettuare l’imballaggio di bottiglie sfuse o multipack di vari formati grazie a un metodo di alimentazione appositamente progettato per risultare idoneo a entrambe le configurazioni. Anche la pallettizzazione è stata personalizzata per poter agire su mezze palette o su palette intere, così come il deposito può essere di intercalare fra gli strati o di slip-sheet sul pallet. Infine, la personalizzazione di lavorazione su palette intere o mezze palette singole riguarda anche l’operazione di avvolgimento che prevede la possibilità di riaccoppiamento con o senza sovrapposizione su paletta madre, sia con film standard, sia con film macro-forato (per evitare la condensa dovuta al prodotto che esce caldo dalla pastorizzazione).
 
Anche l’isola di avvolgimento risponde ai canoni di salvaguardia dell’ambiente: grazie ai test effettuati presso il TechLab di Robopac, è stato possibile studiare e applicare la soluzione migliore di avvolgimento per garantire la maggiore stabilità e sicurezza con il minor impiego di film, con conseguente risparmio sui costi e sul consumo di materia prima.
 
Utilizziamo cookie tecnici e analitici per il corretto funzionamento del Sito e per garantire una navigazione ottimale e sicura. Per maggiori informazioni LEGGERE QUI